Caricamento

News / Blog

Window Film: alcune considerazioni a riguardo

La tecnologia delle pellicole solari sulle finestre è stata migliorata da quando è stata concepita. I film più recenti sono prodotti con le ultime tecnologie esistenti, che aderiscono ai vetri esistenti e migliorano notevolmente le prestazioni di una vecchia finestra ad un costo modesto.

applicazione di pellicole a controllo solare sicurezza

QUANDO SI TRATTA DI EFFICIENZA ENERGETICA, le finestre potrebbero essere il tallone d’Achille dei proprietari di abitazioni. Tra il 10% e il 15% di energia consumata in una casa, si perde attraverso le finestre, secondo la US Environmental Protection Agency (EPA). Inoltre, le finestre possono essere responsabili di ben il 25% della bolletta di riscaldamento di una casa. Quasi il 75% delle finestre esistenti non sono ad alta efficienza energetica.
Le finestre possono avere anche altri impatti in una casa. I raggi ultravioletti nocivi del sole possono fare gravi danni agli arredi interni, tappeti, pavimenti e scrivanie. I raggi UV sono responsabili di circa il 40% dello scolorimento che si verifica all’interno di una casa.
La soluzione più ovvia è quella di sostituire completamente le vecchie finestre con un vetro a prestazioni maggiori, giusto?
Forse. Ma una soluzione più conveniente ed ecologicamente valida potrebbe essere l’installazione di pellicole solari sulle finestre esistenti, consentendo una potente combinazione di miglioramenti, tra cui una migliore efficienza energetica e raggi UV ridotti, senza perdere luminosità e visibilità, e preservando arredamento.

Cosa sono le pellicole solari?

Alcune persone possono ricordarsi le vecchie pellicole per vetri, ad esempio le pellicole violacee presenti su vetri di molte auto negli anni 1970. Le pellicole per vetri di oggi sono molto più performanti e tecnologicamente avanzate.
La pellicola per vetri è un prodotto flessibile, di solito formato da più strati di poliestere rivestiti o trattati chimicamente, e spesso con uno strato leggero metallizzato per migliorare le proprietà solari. I films variano in spessore, da 30 micron a 400 micron.
Ci sono letteralmente centinaia di tipi di pellicole per vetri, ma i più comuni sono i film a controllo solare, che sono progettati per aiutare a proteggere una casa o un negozio dagli effetti nocivi del sole, tra cui il calore, scolorimento, e le radiazioni UV. Ci sono anche pellicole che possono migliorare la sicurezza, aumentare la privacy o aggiungere elementi decorativi ad un edificio.
Le pellicole per vetri possono ridurre la quantità di calore trasmessa attraverso vetrate o porte, e anche aiutare gli edifici a conservare calore durante i mesi più freddi.
Oltre ad una maggiore sicurezza, le pellicole per vetri sono in grado di trattenere le schegge di vetro di una finestra in caso di rottura durante un evento atmosferico o a causa di un incidente, evitando così che il vetro vi faccia del male, e continuando ad offrire protezione da vento, neve e pioggia.

Sostituzione completa del serramento o installazione di pellicole per vetri
Quando la sostituzione delle finestre è un’opzione, molte vecchie finestre possono realmente passare di qualità superiore. L’installazione di pellicole su finestre esistenti è meno invasiva ed è fatta in un brevissimo tempo. Su vecchie abitazioni ed edifici multifamiliari, si può ottenere una simile efficienza energetica, ad una frazione del costo, installando le pellicole sulle finestre esistenti anziché sostituirle.

E’ importante prendere in considerazione il clima del luogo prima di prendere una decisione.

Esempio #1 – Climi più freddi

Per determinare l’efficienza energetica di una finestra durante i mesi invernali, un’organizzazione chiamata National Fenestration Ratings Council ha sviluppato una valutazione chiamata “Fattore-U”. Il Fattore-U misura la quantità di calore che riesce a passare attraverso una finestra, misurata in BTU per piede quadrato, per ogni ora. Più basso è il Fattore-U, meno calore viene sprecato. Ad esempio, una finestra con un U-fattore 0,5 perderà la metà del calore rispetto ad una finestra con un Fattore-U 1,0.
Le finestre meno efficienti hanno un Fattore-U di circa 1,3, mentre le finestre più efficienti partono da 0,2.

Per fare un esempio dei benefici che una window film può offrire, usiamo una analisi energetica di vetri residenziali presenti in California.
Questa analisi ha esaminato una singola finestra con un U-fattore di 1,09, senza alcuna pellicola installata. L’installazione di pellicole per vetri ad alte prestazioni, progettate per limitare la perdita di calore, potrebbe diminuire il Fattore-U di quella finestra a 0,9. Una finestra con vetrocamera potrebbe variare il Fattore-U tra 0,71 e 0,65.
Se il vetro è anche trattato con un rivestimento “Low-E” (a bassa emissività), che migliora l’efficienza termica di una finestra, il Fattore-U di quella stessa finestra con vetrocamera potrebbe abbassarsi a 0,55. Molte tra le pellicole più avanzate di oggi possono essere utilizzate in combinazione con un rivestimento Low-E, per ridurre ulteriormente la perdita di calore.

Esempio #2 – Climi più caldi

Nelle regioni più calde, l’obiettivo principale non è tanto gestire la perdita di calore, ma ridurre al minimo l’aumento di calore attraverso le finestre, che aiuta a ridurre i costi del climatizzatore. A questo scopo, viene utilizzato un diverso standard, chiamato Solar Heat Gain Coefficient (SHGC). Il SHGC è misurato su una scala da 0 a 1. Più basso è il numero, meno calore viene fatto passare attraverso una finestra.
Analizziamo la stessa analisi precedentemente, utilizzata come esempio in una finestra senza pellicola con Fattore-U a 0,71. Con una pellicola solare ad alte prestazioni, progettata per respingere il calore solare, il SHGC potrebbe essere abbassato a 0,45. Per una finestra con vetrocamera, il valore SHGC potrebbe passare tra 0,63 e 0,45. Con un ulteriore rivesrimento “Low-E”, il valore del SHGC potrebbe essere abbassato a 0,2.

Considerazioni

Come illustrato negli esempi sopra citati, l’installazione della pellicola solare può fare la differenza, sia per trattenere il calore in una casa durante i mesi più freddi, sia per abbassare il calore durante i mesi più caldi. Prima di prendere la decisione di sostituire le finestre vecchie, prendete in considerazione i vostri obiettivi per l’efficienza energetica. E’ possibile migliorare notevolmente il comfort di una casa e il rendimento energetico delle finestre esistenti, investendo in pellicole per vetri, ad una frazione del costo di una sostituzione completa della finestra.
La verifica energetica di una casa può aiutare a determinare il risparmio energetico previsto con un’installazione di pellicole professionali per vetri.

Articolo tratto da Green Builder

Leggi il resto

Proteggi i tuoi pavimenti dall’usura e dallo scolorimento del sole

Ogni installazione di pavimento è un grande investimento di tempo e di denaro, sarebbe meglio prendersi cura per mantenerli il più a lungo possibile.
Ecco alcuni dei più comuni tipi di pavimentazione sul mercato e come si possono aiutare a mantenere nuovi come il giorno in cui sono stati installati.

pavimento legno duro scolorimento uv pellicola solareLegno duro
Molti proprietari di abitazioni amano la visione e la sensazione di legno nella loro casa, ma il legno duro richiede una manutenzione diligente.
Come con altri tipi di pavimenti (bambù e sughero), siate consapevoli di possibili ammaccature e graffi sui vostri pavimenti. Non bisogna far scorrere mobili pesanti e assicuratevi di spazzare e aspirare regolarmente il legno per eliminare sassolini e detriti che potrebbero graffiare la finitura. Inoltre, non bisogna pulire i pavimenti in legno con stracci bagnati, l’acqua potrebbe penetrare tra le tavole e causare rigonfiamenti.
L’esposizione alla luce solare naturale inoltre ha la capacità di scolorire i pavimenti. Detto questo, l’entità del danno dipende dal tipo di legno con cui i pavimenti sono realizzati. Legni come ciliegio e rovere tendono a scurirsi con l’invecchiamento perché sono bruciati dai raggi UV. Altri, tuttavia, tenderanno a schiarirsi dopo una prolungata esposizione ai raggi solari.
Per evitare di scurire o scolorire i pavimenti, è possibile applicare una soluzione a base d’acqua per pavimenti che ridurrà al minimo alcuni dei danni del sole. Sarebbe consigliato anche avere tende e/o persiane sulle vostre finestre. Una valida alternativa sono le pellicole per vetri che permetteranno di far passare comunque la luce, ma bloccheranno i raggi UV, proprio come un buon paio di occhiali da sole.

pavimento sughero scolorimento uv pellicole solariSughero
Il sughero è il tipo di pavimentazione che offre un ambiente caldo, tatto morbido e soffice. Camminando su questo pavimento si ha la sensazione di camminare come su cuscini. Ha qualità isolanti ed è facile da pulire come le piastrelle. E’ creato dalla corteccia degli alberi, quindi è una risorsa naturale, rinnovabile e rispettosa dell’ambiente, come il bambù.
Ma, come gli altri materiali per la pavimentazione, l’esposizione ai raggi UV può causare variazioni di colore, in particolare una colorazione giallo. Come il legno duro, si può prendere in considerazione l’utilizzo di grandi tappeti e mobili di grandi dimensioni per coprire grandi aree di pavimento, oppure l’applicazione di pellicole solari ai vostri vetri.
Uno degli svantaggi di avere una pavimentazione così morbida è che è molto suscettibile a graffi ed escoriazioni, quindi non è consigliato trascinare mobili o oggetti pesanti su di esso, non indossare scarpe con tacchi, e assicurarsi di tenere tagliate le unghie dei vostri animali domestici.

pavimento bambu scolorimento uv pellicole solariBambù
Negli ultimi anni, il bambù è diventato una scelta popolare per molti proprietari di abitazione e costruttori commerciali, perché conferisce una bellezza tradizionale ed il calore come con un pavimento in legno duro, è estremamente durevole, visivamente unico, a prezzi accessibili, e rispettoso dell’ambiente. E’ anche molto versatile e conseguisce una bella finitura.
Anche il colore di bambù può sbiadire se esposto a lunghi periodi di luce solare, per cui si consiglia di installare pellicole a controllo solare alle finestra nelle vostre stanze per mantenere lontani i raggi UV. Anche se di lunga durata, la superficie si può comunque graffiare come qualsiasi altro pavimento, quindi si consiglia di tagliare le unghie dei vostri animali, non usare tacchi alti, non trascinare gli elementi pesanti nel piano, e non pulire i pavimenti di bambù con stracci bagnati o vapore.

pavimento vinile scolorimento uv pellicole solariVinile
I pavimenti in vinile sono considerati un materiale pratico e resistente, ma può ancora essere danneggiato dall’usura quotidiana e può anche diventare sbiadito e scolorito. Il vinile generalmente scolorisce con la luce o il calore. Anche in questo caso, nelle ore di punta, è consigliato mantenere i raggi UV dannosi lontani dai vostri pavimenti.

Leggi il resto

BMW M4 by Hamann al Salone di Ginevra 2015

Il designer Timo Wuerz e Hamann hanno creato una BMW M4 davvero speciale. L’artista tedesco, molto noto, personalizza con una creatività imparagonabile automobili e prodotti di vario genere creando opere artistiche uniche. Per la personalizzazione della carrozzeria dell’M4, la sua principale ispirazione è stato il blu “M”, da cui si è prodotta una livrea unica nel suo genere. La colorazione mette quasi in secondo piano la preparazione estetica che tende ad avvicinare la coupé bavarese allo stile di una GT3. La preparazione prevede anche ruote in lega Anniversary Evo da 21″ con pneumatici 245/30 ZR21 all’anteriore e 305/25 ZR21 al posteriore. Volendo, Hamann può anche intervenire sul motore. Con una nuova gestione elettronica la potenza dell’M4 cresce da 430 a 517 Cv e la coppia fino al nuovo limite di 700 Nm (contro 550). Simili prestazioni richiedono l’abbassamento della scocca di 30 mm, barre antirollio più rigide, sterzo modificato per aumentare la sensibilità.

BMW M4 wrappata by Hamann al Salone di Ginevra 2015
BMW M4 wrappata by Hamann al Salone di Ginevra 2015
BMW M4 wrappata by Hamann al Salone di Ginevra 2015

Leggi il resto

Art&Stick la trovi sul MePa

Il MePa, mercato elettronico della pubblica amministrazione è un mercato digitale in cui le Amministrazioni abilitate possono acquistare i beni e servizi offerti da fornitori abilitati a presentare i propri cataloghi sul sistema.

Art&Stick è presente con il proprio catalogo per le aree Arredi 104, Cancelleria 104

Per trovare i nostri prodotti basta inserire sul sito web www.acquistinretepa.it e cercare il nostro catalogo digitando nel campo di ricerca: Art&Stick

Leggi il resto

Oggi è il Mobilegeddon di Google. In Italia quasi nessuno è pronto al nuovo algoritmo per smartphone

Gli esperti di seo, ovvero quell’insieme di tecniche per migliorare la visibilità dei siti sui motori di ricerca, la chiamano Mobilegeddon. La data è oggi, il 21 aprile. L’evento è il primo cambiamento dell’algoritmo di Google annunciato ufficialmente dall’azienda (in genere Google cambia senza dirlo, e l’attività viene registrata dagli esperti nei giorni successivi).

Il motivo per cui viene atteso con ansia è perché il nuovo algoritmo farà in modo di valorizzare chi ha la versione mobile di un sito ai danni di chi ha solo la versione desktop, e dunque su cellulare perde in rapidità di caricamento e usabilità. Nell’annuncio di febbraio Google dice che le modifiche avranno un «impatto significativo» sui risultati di una ricerca. «Abbiamo osservato una attività intensa già nelle ultime due settimane, una sorta di fase preparatoria del motore di ricerca a quanto avverà da domani – spiega Ale Agostini, amministratore di Bruce Clay Europe ed esperto di ricerca online -. Per quanto visto sinora, possiamo dire che ci saranno impatti anche sui risultati su desktop. In pratica, il nuovo algoritmo sovrarappresenterà rispetto a oggi la bontà della versione online. I primi dati per valutare i risultati effettivi li avremo venerdì, con una ricerca che prenderà in esame centinaia di siti».

Google ha messo a disposizione un tool, a questo indirizzo, per vedere se un sito è pronto o no per il mobile, e se dunque deve preoccuparsi o meno dal nuovo algoritmo. Si verifica facilmente che i siti italiani che dovranno correre ai ripari non sono pochi. Governo.it, ad esempio, risulta non essere adeguato perché «il testo è troppo piccolo da leggere, i link sono troppo vicini l’uno all’altro e l’area visibile su dispositivi mobili non è impostata», dice il Google. Guardando al Vecchio Continente, quella Unione Europea che ha preso di mira Google perché favorirebbe i suoi servizi ai danni della concorrenza risulterà penalizzata per le stesse ragioni del sito del Governo italiano. Vale lo stesso per la Banca centrale europea.

Tornando a noi, il sito dell’Inps risulta pronto, come anche le versioni mobile di Intesa Sanpaolo e Unicredit. Se si passano all’esame banche di più piccole dimensioni, come ad esempio Credem, il sito viene rimandato (ma la versione mobile esiste, all’indirizzo https://m.credem.it). Va detto che gli istituti finanziari in genere hanno una app per gli store digitali di iOS, Android o Windows, ma il sito mobile può avere una sua utilità nel momento in cui le ricerche su Google su smartphone e tablet sono in forte crescita.

L’Agenzia delle Entrate non ha una versione mobile ottimizzata a dovere, lo stesso vale per Borsa Italiana. «Dalla nostra analisi risulta che circa il 65% delle aziende del Ftse Mib non sono pronte, ma anche 8 università su 10 dovranno rinnovare i loro portali per non perdere posizioni», conclude Agostini.

Articolo originale visibile qui.

Leggi il resto

Decorazione Ferrari SF15-T in timelaps (video)

Un video pubblicato da Ferrari mostra le fasi dell’applicazione degli adesivi sulla nuova Ferrari SF15-T.

Leggi il resto

Wrapping vs dipping

Seguiamo le differenti fasi del wrapping e del dipping su due 500 Abarth tenendo d’occhio l’orologio e il tempo impiegato dalle 2 squadre.

Il wrapping e il dipping sono ormai due tecniche alternative alla verniciatura che stanno sempre più prendendo piede sia all’estero si in Italia. I costi inferiori, la possibilità di ripristinare rapidamente il colore originale e l’accessibilità al “fai da te” ne hanno rapidamente decretato il successo.

wrapping dipping plastidip costo ore lavoro tuning generation
wrapping dipping plastidip costo ore lavoro tuning generation
wrapping dipping plastidip costo ore lavoro tuning generation
wrapping dipping plastidip costo ore lavoro tuning generation

estratto da Tuning Generation

Leggi il resto

Porsche Macan by 2M Design

Ci sono diversi modi per personalizzare la propria auto, uno di questi è “indolore” nel senso che non compromette l’integrità dell’auto, dettaglio importante soprattutto quando si parla di auto di lusso come questa Porsche Macan: parliamo della tecnica del “car wrapping”.
In questo caso il tuner specializzato è 2M Design che ha rifatto il look alla baby SUV di Zuffenhausen applicando queste speciali pellicole in vinile direttamente sulla livrea originale della Macan.
La base di colore è il Centurion Light Grey arricchito, poi, con tutta una serie di grafiche lineari colorate che le danno un aspetto “corsaiolo”.

Porsche Macan by 2M Design wrapping
Porsche Macan by 2M Design wrapping
Porsche Macan by 2M Design wrapping

Leggi il resto

[Risolto] Problemi con WooCommerce e Certificato SSL

PREMESSA:

Speriamo che il seguente post possa portare un po’ di gioia ai tanti programmatori che ogni giorno imprecano davanti al monitor…

Buongiorno a tutti, come avete letto nel titolo, il seguente post tratta di un argomento abbastanza semplice, che però tende a ingigantirsi se mettiamo insieme “Certificati SSL“, WordPress, WooCommerce, Plugin vari e un “Commercial theme” (tema a pagamento).

google chrome yellow padlockCos’è successo?

Qualche giorno fa, per ravvivare e rendere più professionale il nostro sito e-commerce dedicato alla vendita di cover adesive (marchetta: www.coolstickerz.com) abbiamo deciso di acquistare:

  1. un certificato SSL
  2. un tema specifico per WooCommerce professionale a pagamento

Abbiamo installato il certificato sul server, e il tema a pagamento, poi abbiamo forzato il WooCommerce in HTTPS e… arriva l’INCUBO!!!

Le pagine di Checkout e di gestione Account ci rimandano il terribile “Lucchetto Giallo“.

Quindi, dopo innumerevoli ricerche online, richieste di assistenza dagli sviluppatori del tema, aggiornamenti e prove varie, eravamo arrivati ad un punto morto.

Avevamo capito che il problema stava su qualcosa che veniva caricato ancora in http anche se la richiesta fatta al server era in https.

Il passo successivo è stato di forzare tutto il WordPress in HTTPS utilizzando le seguenti stringhe nel file wp-config.php (situato nella directory principale dove installato WordPress):

RISULTATO: Ora non funzionava più la Homepage (che generava un errore) e le pagine di Checkout e di gestione Account ci rimandavano ancora il Lucchetto Giallo. Dovevamo capire se il problema era del tema o dei vari plugin installati…

google chrome errore loop

Presi dallo sconforto abbiamo preso la decisione di cominciare ad analizzare il tema da solo, e di conseguenza abbiamo disabilitato tutti i plugin… la homepage era ripartita e finalmente il LUCCHETTO ERA DIVENTATO VERDE.

Il problema di conseguenza stava nascosto tra i plugin…

Abbiamo deciso di attivare tutti i plugin a ritroso per vedere quale portava all’errore.

Plugin 1: WooCommerce

Attiviamo il primo plugin e… ERRORE! Trovato il colpevole… siamo andati subito sotto Woocommerce > Settings > Checkout e tolto la spunta da Force HTTP when leaving the checkout

 

woocommerce setting ceckout

 

 

Alla fine abbiamo ricaricato i plugin uno alla volta verificando sempre l’effettivo funzionamento in https delle pagine e finalmente l’arcano mistero era stato risolto.

Enjoy :-)

Leggi il resto

Dodge Viper GTC: tuning da 25 milioni di combinazioni (Video)

Si tratta di una versione speciale della Viper GT, che però punterà tutto sulla personalizzazione. Una moda che sta prendendo sempre più piede nell’ambiente automotive, ma che il marchio di Auburn Hills (che è parte del gruppo FCA) ha portato davvero alle sue estreme conseguenze. Ne volete la dimostrazione? Abbiamo tutti i numeri: 8.000 diversi colori per la carrozzeria, 24.000 combinazioni per la doppia striscia centrale, 10 tipologie di cerchi in lega, 16 allestimenti per l’abitacolo e sei pacchetti aerodinamici: è possibile creare una libreria di ben 25 milioni di combinazioni diverse.

«Siccome tutte le Viper sono realizzate a mano con questo estremo livello di dettaglio – ha dichiarato Tim Kuniskis, presidente di Dodge e SRT – Abbiamo pensato di dare l’opportunità unica di rendere ognuna di esse ancora più speciale, offrendo ai clienti la possibilità di personalizzare il loro veicolo secondo le loro esatte direttive. Ora i proprietari potranno davvero dire che la loro Viper sarà unica nel suo genere». Insieme a questo programma di personalizzazione, gli acquirenti della nuova Viper GTC potranno anche vivere in tempo reale la sua realizzazione. La compagnia, infatti, fornirà al proprietario aggiornamenti e contributi foto/video sulle operazioni di costruzione e pittura. Quest’ultimo da solo è un processo che occupa tra le 140 e le 160 ore di lavoro.

Dodge Viper GTC: tuning da 25 milioni di combinazioni
Dodge Viper GTC: tuning da 25 milioni di combinazioni

Leggi il resto

Dacia Duster Brave e Freeway Extra Limited Edition (Video)

Dacia prepara a consolidare l’immagine del noto SUV compatto Duster con il lancio di ben tre versioni “Extra Limited Edition”, realizzate in appena 100 esemplari l’una e capaci di mescolare le ottimi doti di off-road della vettura, con un’estetica particolarmente originale. Queste speciali Duster vantano infatti l’utilizzo di una speciale pellicola termoformabile 3M applicata sul corpo vettura, unita ad una dotazione particolarmente ricca e curata.

Dacia Duster Brave
La Dacia Duster Brave è la prima delle tre “Extra Limited Edition” e si distingue per il motivo “artic mimetic” che riveste interamente l’esterno dell’auto. La “Brave” è stata realizzata partendo dalla base della Duster Lauréate.

Dacia Duster Freeway
La Duster Freeway, la seconda “Extra Limited Edition” del Costruttore romeno, si distingue per un look ricercato ed esclusivo. Esternamente la vettura vanta la speciale pellicola termoformabile 3M personalizzata con una tonalità opaca battezzata “New York Skyline” che fa da contrasto alle calotte degli specchietti laterali neri e al tetto grigio cometa metallizzato. Il kit estetico viene completato dalla presenza dello spoiler posteriore, mentre la soglia del bagagliaio e lo scarico risultano cromati. Come la “Brave”, anche la Duster Freeway si basa sulla versione Lauréate.

L’originale estetica viene accompagnata da una dotazione di accessori di prim’ordine che comprende tra le altre cose il navigatore satellitare GPS con cartografia Europa, il cruise control, il volante rivestito in cuoio, i vetri posteriori elettrici e la ruota di scorta. La Duster Freeway viene proposta ad un listino di 16.900 euro e sarà disponibile nelle concessionarie della Casa a partire dal prossimo settembre, in soli 100 esemplari numerati. La Duster Freeway sarà inoltre protagonista di una nuova community sui canali social, coinvolta nella realizzazione della prima “Social City Guide” che avrà come obiettivo quello di esaltare lo spirito “explorer” di questa edizione limitata. Per scoprire la terza Duster “Extra Limited Edition” bisognerà invece attendere la fine dell’anno.

Dacia Duster Brave e Freeway Extra Limited Edition
Dacia Duster Brave e Freeway Extra Limited Edition

Leggi il resto